Valletti on line...


Vai ai contenuti

Menu principale:


Cappella SS. Trinità a Colli

LE CHIESE

CAPPELLA DELLA SS. TRINITA' A COLLI DI VALLETTI

Alla famiglia Boccoli di Colli di Valletti appartenne un certo Andrea, cappellano nella Chiesa di Valletti dal 1729 al 1737; successivamente si trasferì a Roma. Dopo una permanenza in Roma dovette rientrare al paese natio per motivi di salute. Non potendo dai Colli recarsi a celebrare la doverosa messa quotidiana né alla Chiesa di Valletti ne a quella di Ossegna ebbe l'idea di costruire una piccola chiesetta privata proprio a Colli di Valletti. Si racconta che pensando a questa sua idea, una notte in sogno vide tre fuochi di eguale grandezza nel luogo ove intendeva costruire la Chiesetta, fu per questo motivo che ebbe l'intuizione di dedicare la chiesetta alla Santissima Trinità. il sacerdote Andrea Boccoli morì nell'anno 1747 senza lasciare ai suoi eredi obblighi riguardo alla cappelletta, fu un suo fratello che, previo testamento a rogito del notaio Ingolotti lasciò a suoi tre nipoti tutti i suoi beni con alcuni obblighi inerenti la festa da effettuarsi annualmente nella Cappella della Santissima Trinità. Nel 1804 l'Arcivescovo di Genova concesse la licenza di tenere la campana fissa sopra la Cappella. nel 1829 la cappella è stata ingrandita da Andrea Boccoli fu Antonio e da Giovanni Boccoli fu Gian Andrea, La facciata fu rivolta a levante mentre il precedenza era rivolta a settentrione. Nel 1869 è stato costruito l'altare maggiore in cui fu colocato il bassorilievo della Santissima Trinità, l'opera fu eseguita da un maestro muratore di Varese detto Ferneise, il giorno 16 dicembre venne benedetta l'opera dal parroco di Comuneglia delegato per l'occasione. La cappella venne costruite al limite del confine con il comune di Maissana sul territorio della parrocchia e della frazione di Valletti che in effetti la gestì per diversi anni. In seguito il parroco di Valletti a causa di innumerevoli suoi impegni prese accordi col prevosto di Ossegna affinché facesse lui le sue veci. Quando il parroco di Valletti assolti i propri impegni, volle riprendere le proprie funzioni sulla cappella ne nacque una lite che fini davanti ai giudici, la cappella rimase ed è tuttora sotto la giurisdizione della parrocchia di Ossegna anche se materialmente il fabbricato è costruito su terreno appartenente alla parrocchia di Valletti e comune di Varese Ligure. Catastalmente oggi sembrerebbe appartenere al comune di Maissana per via del percorso della strada, ma non si trovano negli archivi comunali delibere che sanciscano la modifica dei confini tra i due comnuni, quindi la cappella e la strada in quel tratto, sono in territorio di Varese Ligure.

Home Page | VALLETTI | LA STORIA | IL PAESAGGIO DI VALLETTI | LE FRAZIONI | LE CHIESE | GALLERIA FOTOGRAFICA | PROVERBI | TRADIZIONI DEL PAESE | PIATTI TIPICI | DELL'ORIGINE DELLE FAMIGLIE | L'ECONOMIA NEI SECOLI | ARTIGIANATO | COLTURE PARTICOLARI | VOCABOLARIO | TERRA DI MIGRANTI | AVVENIMENTI | Mappa del sito


Torna ai contenuti | Torna al menu